LE TORRI

Le torri
3 opere d’arte per 3 torri

Il progetto TAG ha previsto l’intervento su tre cabine elettriche (torri) scrupolosamente selezionate da INRETE Distribuzione Energia S.p.A. e il Comune di Serramazzoni, rispettivamente collocate presso: via Macchioni e Via Marchiani a Pavullo nel Frigniano e via Boiado nella frazione di Sant’Antonio. Il progetto ha previsto il coinvolgimento di quattro street artist di fama nazione che hanno lavorato dal 17 luglio al 27 luglio 2019.

TORRE 1 
Via Macchioni, Pavullo nel Frignano
Data di ultimazione opera: 14 luglio 2019

Artisti: #SMEC e #NEDO (Napoli)
Titolo: Street PlayGround

Caratteristiche:
Numero superfici: 4 lati su 4
Tipologia: torre 4x4 metri
Realizzazione: a terra
Materiali: Spray
Durata: 3 giorni di lavorazione

Descrizione del tema: #gioco #playground #street #basket #urbansport

Lo spirito del playground come piazza urbana dove nascono i sogni, le aspirazione e le prime sfide tra i ragazzi di quartiere. Con questo spirito è stata realizzata l'opera duo di artisti napoletani SMEC e NEDO che hanno voluto omaggiare il quartiere e il suo spazio pubblico. Una rappresentazione ispirata direttamente allo stile dei graffiti classici di New York conferendo un aspetto urbano e contemporaneo al parchetto e a tutto il quartiere.

TORRE 2

via Boiardo, Sant’Antonio di Pavullo nel Frignano
Data di ultimazione: 19 luglio
 
Artista: #KIKI SKIPI (Sardegna) (NOME CLICCABILE PER COLLEGAMENTO PAG fb https://www.facebook.com/kiki.skipi)
Titolo: Le Ninfe del Lago
 
Caratteristiche:
Numero superfici: 4 lati su 4
Tipologia: torre 3x6 metri
Realizzazione: Tramite gru con cestello
Materiali: Pittura acrilica su muro
Durata: 5 giorni di lavorazione

Descrizione del tema: #natura #alberi #ecologia #green #ninfe
Le Ninfe, figure femminili protettrici e guardiane della natura. Esseri divini che rappresentano  le forze della natura e ne personificavano il carattere vitale e procreativo, animano con la loro presenza ogni manifestazione naturale, in particolare dei monti, delle acque, dei boschi e  degli alberi. L'opera è stata ideata e elaborata partendo dall'analisi del contesto naturalistico dell'area di Sant'Antonio, l'intenzione era di giocare all'intenro del contrasto tra l'area naturalistica e quella industriale. Nel complesso l'opera è un diretto omaggio alla terra e alla natura ora più che mai bisognosa di attenzioni e rispetto.

TORRE 3
Via Marchiani, Pavullo nel Frignano
Data di ultimazione, 25 luglio 2019

Artista: #MILES (Firenze)

Titolo: Tre primari per tre primati

Caratteristiche:
Numero superfici: 3 lati su 4
Tipologia: torre 2,5 x 6,5 metri
Realizzazione: Tramite gru con cestello
Materiali: Pittura acrilica su muro
Durata: 3 giorni di lavorazione

Descrizione del tema: #riuso #fabbricadellearti #creatività #scimmie #primari #primati

L’opera é espressione stessa della creatività primordiale e del riuso creativo. Si sofferma sul valore dell’intelligenza della scimmia che a contrario dell' homo sapiens dei giorni di oggi, sapeva come sfruttare  a suo vantaggio, le risorse naturali concesse dall'ambiente circostante. Un know-how fondamentale per la sopravvivenza della specie, che ora deve essere ripreso necessariamente per garantire la salvezza della nostra.
I 3 soggetti principali, le 3 scimmie, riprendono la classica allegoria del non vedo, non sento, non parlo, ma al contrario della celebre definizione in questo caso comunicano all’osservatore apertamente, senza filtri parlando, ascoltando, sentendo. Come custodi di un sapere primordiale, le arcaiche figure sono vestite dei colori primari rosso, giallo e blu a sottolineare l'estrema semplicità alla base messaggio dell'opera: dai primari si riescono ad ottenere un infinità di colori come dalla stessa materia riciclata può dare frutto e risposta ad ogni nostra necessità.
A sottolineare questo aspetto sono stati inseriti nella composizione come gioielli e decorazioni una serie di materiali installati direttamente sulla parete. La realizzazione pittorica apparentemente istintiva e rozza, in realtà è frutto di un attenta elaborazione studiata specificatamente per potersi adattare alla natura ruvida e irregolare delle pareti esterne della torre, esaltandone le sue caratteristiche materiche e strutturali.


 

 

 

Proprietà dell'articolo
creato:lunedì 23 settembre 2019
modificato:martedì 24 settembre 2019