Canali tematici>IMU

Agevolazioni per le locazioni a canone concordato

Riduzione di imposta del 25%

L’IMU dovuta per gli immobili locati a canone concordato di cui alla legge n. 431 del 1998 è ridotta del 25 per cento.

 

Attestazione di rispondenza del contratto di locazione agli accordi

Il  Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2017 all’art 1 comma 8 prevede che:  “ Le parti  contrattuali, nella definizione  del canone effettivo, possono essere assistite, a loro richiesta, dalle rispettive organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori. Gli accordi definiscono, per i contratti non assistiti, le modalità di attestazione, da eseguirsi, sulla base degli elementi oggettivi dichiarati  dalle parti contrattuali a cura e con assunzione di responsabilità, da parte di almeno una organizzazione firmataria dell’accordo, della rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto stesso, anche con riguardo alle agevolazioni fiscali “.

In applicazione di quanto disposto dal D.M   e come recepito nell’integrazione all’accordo territoriale per il Comune di Pavullo firmato il 12/12/2017,    dall’anno 2018  le  parti ( locatore e locatario ) nel predisporre il contratto di locazione a canone  concordato hanno la facoltà di  farsi assistere dalle rispettive Organizzazioni  della proprietà edilizia e dei conduttori.

Chi non si farà assistere dalle suddette Organizzazioni, per poter fruire delle agevolazioni IMU, dovrà comunque richiedere ad  una delle Organizzazioni  che hanno sottoscritto l’accordo il rilascio dell’attestazione di conformità del contratto di locazione all’accordo territoriale.

Tale  attestazione  come dalle  indicazioni fornite dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, nella risposta del 6 febbraio 2018, ad un’associazione di proprietari immobiliari,  è obbligatoria in quanto è tesa ad assicurare la rispondenza del contratto con le previsioni normative, nonché a documentare alla pubblica amministrazione, sia a livello centrale quanto a livello locale, la sussistenza di tutti gli elementi utili per accedere alle agevolazioni fiscali previste

 

Dichiarazioni

Il contribuente è tenuto a   dichiarare al Comune il diritto alla suddetta riduzione presentando la dichiarazione IMU  entro la scadenza e ad esibire l’attestazione a dimostrazione della sussistenza dei requisiti per beneficiare dell’agevolazione prevista, qualora l’Ente in occasione di controlli successivi  ne faccia richiesta.

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 23 marzo 2018
modificato:venerdì 23 marzo 2018