COMPOSTARE? CONVIENE!

Il Comune di Pavullo nel Frignano ha aderito al progetto sul compostaggio insieme ad HERA che offre la possibilità ad ogni privato cittadino,con i requisiti richiesti per la corretta gestione dell’attività di compostaggio, di poter ottenere una compostiera gratuita e richiedere uno sconto fino al 30% applicabile alla tassa dei rifiuti (TARI).

Il compostaggio è una semplice pratica finalizzata all'autosmaltimento della frazione organica che compone il rifiuto, ai fini dell'utilizzo in sito del materiale prodotto. Trattasi infatti di un processo naturale di trasformazione degli scarti organici in humus, ovvero ammendante agricolo, da potersi utilizzare nelle normali pratiche agronomiche.

I possibili materiali da utilizzare sono:

  • frutta e verdura, gusci di noce e uova, fondi di caffè, the, tovagliolini di carta,
  • foglie, erba, rametti sminuzzati.

Con cautela si possono impiegare inoltre i seguenti rifiuti:

  • pane, pasta, dolciumi (ben sminuzzati);
  • foglie coriacee a lenta degradazione, (come quelle di pioppo e di magnolia e aghi di conifere) da aggiungere preferibilmente in quantità limitate e comunque in cumuli con prevalenza di scarti umidi di cucina o meglio da abbinare a materiali con un buon contenuto di azoto, come ad esempio la pollina;
  • bucce di agrumi, che essendo di lenta degradazione vanno aggiunte con parsimonia.

Materiali invece da non utilizzare sono:

  • i rifiuti non organici come ad esempio: vetro, polistirolo, pile, farmaci, carta e cartoni, metalli, oggetti in plastica, laterizi e calcinacci, tessuti e indumenti ecc.
  • residui di origine animale (ossa, avanzi di carne e di pesce) nei primi due anni di attività;

La pratica del compostaggio è possibile esclusivamente in area aperta adiacente all’abitazione o alla sede dell’impresa agricola e florovivaistica; non è pertanto possibile adottare la pratica del compostaggio su balconi, terrazze, all'interno di garage o su posti auto, anche se privati, nel cortile condominiale fatto salvo la possibilità di compostaggio in comunione.

La distanza minima obbligatoria da mantenere tra la compostiera e il confine dell’area aperta è di 3 metri.

Per evitare dichiarazioni illecite o mal gestioni della compostiera utilizzata, sono previsti controlli da effettuarsi da parte dell’Amministrazione Comunale o di soggetti da essa formalmente delegati, nella misura minima del 5% delle compostiere, cumuli o buche/fosse utilizzate.

Si sta inoltre predisponendo, con tutte le scuole di ogni ordine grado e grazie alla collaborazione dei dirigenti scolastici, un progetto volto alla sensibilizzazione sul compostaggio e corretto conferimento dei rifiuti organici.

 

Info: Servizio Ambiente 0536/29949   ambiente@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it

Proprietà dell'articolo
creato:giovedì 24 ottobre 2019
modificato:giovedì 24 ottobre 2019