Centri estivi 2018. Contributi per le famiglie

pubblicate le graduatorie

In allegato le graduatorie provvisorie per l’assegnazione di un contributo regionale nell’ambito del “Progetto conciliazione vita-lavoro” promosso dalla Regione Emilia-Romagna e finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, a sostegno delle famiglie che avranno la necessità di utilizzare servizi estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni frequentanti le scuole dell’Infanzia, le Primarie e Secondarie di primo grado, nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche.

 

 

Sono 22 i Centri Estivi per i quali i soggetti gestori (Associazioni e Società Sportive, Associazioni di Promozione Sociale, Associazioni Culturali, Parrocchie, Società specializzate in servizi educativi, Agriturismi o gli stessi Comuni)  hanno inviato le domande di adesione al Progetto Conciliazione Vita-Lavoro, promosso dalla Regione Emilia-Romagna per la gestione dei Centri estivi sul territorio del Frignano nell’estate 2018 (2 a Fanano, 2 a Fiumalbo, 2 a Lama Mocogno, 7 a Pavullo, 2 a Pievepelago, 1 a Polinago, 1 a Riolunato, 4 a Serramazzoni, 1 a Sestola).


Ora le famiglie in possesso dei requisiti regionali previsti dal bando (tra cui l’Isee fino a 28.000 euro) che vorranno iscrivere i loro figli di età compresa dai 3 ai 13 anni (nati cioè dal 2005 al 2015) presso i Centri estivi partecipanti al progetto, potranno presentare all’Ufficio Scuola del loro Comune di residenza la domanda di contributo per la frequenza, che potrà arrivare sino a 70 euro a settimana per bambino per un massimo di tre settimane e quindi fino a 210 euro totali.

Le famiglie potranno presentare la domanda di contributo a partire dal 4 e fino al 26 maggio 2018, utilizzando il modulo disponibile in allegato a questa pagina e presso l’ Ufficio Scuola del Comune di Pavullo che, inoltre, rimane a disposizione per ogni ulteriore informazione.

 

Proprietà dell'articolo
creato:venerdì 4 maggio 2018
modificato:sabato 30 giugno 2018