Voto a domicilio per gli elettori affetti da gravi infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione

 Il voto domiciliare è previsto esclusivamente a favore:

  • degli elettori in dipendenza vitale e continuativa da apparecchiature elettromedicali
  • degli elettori che sono affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di trasporto pubblico organizzati dal Comune (art.1 D.L. 1/2006).

E' possibile votare a domicilio solo nel caso in cui il richiedente dimori nell'ambito del territorio del comune di cui è elettore.

Documentazione necessaria

Ai sensi dell’art.1, co. 3, L.7/5/2009, n. 46, gli elettori interessati devono far pervenire al Comune di iscrizione elettorale la seguente documentazione:

  1. dichiarazione in carta libera, attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimorano e recante l'indicazione dell'indirizzo completo di questa (scarica il fac-simile allegato);
  2. un certificato, rilasciato dal funzionario medico, designato dai competenti organi dell'azienda sanitaria locale, che attesti l'esistenza delle condizioni di infermità previste dalla legge 46/2009, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato,ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Per il referendum del 29 marzo 2020 la scadenza è il giorno 9 marzo 2020

 

 

Servizio di accompagnamento ai seggi

Il Comune di Pavullo nel Frignano organizza un servizio di accompagnamento ai seggi elettorali  per le persone con difficoltà motorie. E' possibile prenotarsi telefonando all'Ufficio elettorale.

 
Ufficio elettorale – Monica Vignudini 0536-29924 oppure 0536-29913

 

Proprietà dell'articolo
creato:martedì 5 aprile 2011
modificato:giovedì 20 febbraio 2020