Esplora contenuti correlati

Emergenza Covid-19

Emilia Romagna in zona bianca da lunedì 14 giugno

Dal 6 agosto Certificazione verde obbligatoria per accedere a servizi e attività.

Tutte le informazioni alla pagina Coronavirus: le misure in Emilia-Romagna

Aggiornamento sui casi Covid-19 a Pavullo nel Frignano

Ordinanza del Ministero della Salute del 22 giugno 2021 sulla rimozione dell’obbligo di indossare mascherine all’aperto in zona bianca.

Dal 28 giugno quindi in zona bianca non dovranno essere indossate mascherine all’aperto. Resta l’obbligo di averle in ogni caso sempre con sé, come previsto dall’articolo 1 del Dpcm 2 marzo 2021. Di rispettare il distanziamento e quindi di indossarle anche all’aperto se il distanziamento stesso non potesse essere rispettato, in caso di assembramenti, nelle strutture sanitarie e in presenza di persone con alterata funzione del sistema immunitario.


CONSEGNA FARMACI: il Comune di Pavullo, grazie alla collaborazione di AVAP e CROCE ROSSA ITALIANA ha attivato un servizio per la consegna dei farmaci a domicilio per le persone che ne avessero necessità. Per fare richiesta di attivazione del servizio è possibile rivolgersi al Servizio Comunale di Protezione Civile dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30 ai seguenti numeri: 0536/29933 e 0536/29949

CONSEGNA ALIMENTARI: le persone che necessitano della consegna a domicilio di generi di prima necessità possono rivolgersi al Servizio Comunale di Protezione Civile dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30 ai seguenti numeri: 0536/29933 e 0536/29949

AIUTI ECONOMICI ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTA’
Per informazioni contattare lo Sportello Sociale del Comune di Pavullo, via email scrivendo a sportellosocialecomunepavullo@unionefrignano.mo.it o al numero di telefono 0536/327591


Chiarimento in merito alla differenza tra RESIDENZA e DOMICILIO e le relative attestazioni che possono essere richieste al Servizio Anagrafe. 

La residenza di una persona è nel luogo in cui ha la dimora abituale e coincide con il comune dove il soggetto è iscritto anagraficamente. (art. 43 del Codice Civile). Per cambiare la residenza è necessario fare richiesta all’anagrafe del comune dove si vuole stabilire la nuova residenza.La residenza PUO’ essere certificata dal Comune di residenza.Il domicilio di una persona è nel luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi (art. 43 del Codice Civile).Il domicilio può non coincidere con la residenza. Un cittadino può ad es. avere la residenza a Roma (quindi iscritto all’anagrafe del Comune di Roma) ma avere il domicilio a Pavullo nel Frignano perchè i sui principali interessi e affari sono a Pavullo nel Frignano, ad es. svolge la sua attività lavorativa a Pavullo nel Frignano.La scelta del domicilio non segue nessuna formalità e cioè non è prevista nessuna registrazione pubblica di domicilio. Di conseguenza NON ESISTE UN CERTIFICATO DI DOMICILIO.Se necessario l’attestazione di domicilio può essere dichiarata dall’interessato attraverso una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

Pubblicato: 09 Marzo 2021Ultima modifica: 01 Settembre 2021