Convivenze di fatto

Descrizione del procedimentoSono conviventi di fatto due persone maggiorenni che decidono di convivere senza sposarsi, nè unirsi civilmente. Le convivenze di fatto, possono riguardare tanto le coppie eterosessuali quanto coppie omosessuali.Possono essere conviventi di fatto due persone:maggiorenninon vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da unione civile;unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale;coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso Comune
Modalità di richiesta
Occorre presentare all’anagrafe del Comune di residenza apposita richiesta con dichiarazione congiunta degli interessati (disponibile in allegato) unitamente ai documenti di identità.La dichiarazione può essere inoltrata:presso gli sportelli dell’ anagrafe nei normali orari di aperturaper raccomandataper faxper via telematica.Quest’ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni: a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale o qualificata e trasmessa a mezzo posta elettronica o PEC; b) che gli autori siano identificati dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi o SPID, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione dei soggetti che effettuano la dichiarazione; c) che la copia della dichiarazione recante le firme autografe e le copie dei documenti di identità dei dichiaranti siano scansionate e trasmesse tramite posta elettronica semplice o PEC.
Documentazione da presentare
Dichiarazione congiunta degli interessati (disponibile in allegato)documenti di identità degli interessatiATTENZIONE: al fine della verifica dei requisiti previsti dalla legge, i cittadini stranieri dovranno presentare un’attestazione consolare rilasciata dalla competente autorità diplomatica del proprio paese presente in Italia. L’attestazione ha una validità di 6 mesi dalla data del rilascio.
Modalità di erogazione
Entro due giorni lavorativi avviene la registrazione delle dichiarazioni nei registri anagrafici, vi sono poi 45 giorni per la verifica dei requisiti, salvo esito negativo degli accertamenti.L’anagrafe rilascia certificazione anagrafica relativa alla convivenza di fatto che può essere richiesta agli sportelli anagrafici, nel rispetto della normativa sull’imposta di bollo.
Come dichiarare la cessazione di  una Convivenza di fatto
La convivenza di fatto può estinguersi per:matrimonio/unione civile tra i conviventi o con altre persone;decesso di un convivente;cessazione della coabitazione (dichiarata dalle parti o accertata d’ufficio);cessazione del legame affettivo a seguito di dichiarazione di uno o di entrambi i conviventiLa  cessazione della convivenza di fatto può essere  comunicata, da uno o entrambi i  conviventi,  presentando apposita dichiarazione (disponibile in allegato).Nel caso di richiesta di cancellazione di una sola parte interessata, il Comune provvederà a inviare all’altro componente una comunicazione.
  
Normativa di riferimento “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” approvata con la legge 20 maggio 2016, n.76
  
Contribuzione a carico del cittadino  Nessun costo a carico dei richiedenti
    
DOVE RIVOLGERSI 
SedeServizi Demografici
UfficioUFFICIO ANAGRAFE
IndirizzoPIAZZA MONTECUCCOLI 1
OrariLunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato 8.15 – 13.00
Giovedì mattina chiuso          
Giovedì Pomeriggio 15.00 alle 17.00
  
Telefono0536-29916   0536-29914
Fax0536-29968
Emailservizi.demografici@comune.pavullo-nel-frignano.mo.it
    
RESPONSABILI 
ServizioSERVIZI DEMOGRAFICI
Responsabile del servizioGIOVANELLI GIAMPAOLO
Area SERVIZI ISTITUZIONALI
DirigenteGIOVANELLI GIAMPAOLO
   
Pubblicato: 08 Maggio 2017Ultima modifica: 23 Febbraio 2021